0

Totale 0,00 €

 x 

Prodotti aggiunti di recente

  1. Il tuo carrello è vuoto!

Minervino di Lecce

 

Minervino di Lecce si colloca nel Salento meridionale, a pochi chilometri a sud di Otranto. Il territorio rientra nell’ambito dell’Unione dei Comuni della Costa Orientale, insieme a Ortelle, Castro e Santa Cesarea Terme. Tra le sue terre si conservano numerose testimonianze megalitiche, retaggio monumentale della presenza stabile dell’uomo già dall’epoca dei metalli. Suggestiva è la campagna che si estende intorno all’abitato, diramandosi in fitte trame di olivi verso le frazioni di Specchia Gallone e Cocumola.

Le distese verdi, caratterizzate da rigogliosi e antichi monumenti arborei, sono l’evidente sintesi dell’economia del paese, fortemente legata alla vocazione agricola, in particolare nella produzione dell’olio, del vino e dei prodotti cerealicoli. L’architettura della civiltà rurale si articola nelle campagne minervinesi e si esprime di fatto nei suggestivi muretti a secco, realizzati nel corso dei secoli dalle pazienti mani dei contadini del luogo. In quest’incanto è facile imbattersi nelle pajare, costruzioni tipiche salentine, edificate per custodire gli attrezzi agricoli o come sistema abitativo durante i mesi estivi. Le meraviglie e le curiosità continuano anche sulla costa orientale dove si staglia la Torre Costiera “Minervino”, collocata sulla provinciale Otranto – Santa Cesarea Terme.

La torre fu costruita nel Cinquecento, a spese dell’antica Universitas di Minervino, durante il regno di Carlo V d’Asburgo, oggi edificio meta di numerosi turisti e curiosi a caccia di spettacolari foto paesaggistiche. Minervino di Lecce è un paese da scoprire ma anche da gustare. Infatti, la tradizione agricola si coniuga perfettamente con l’innovazione enologica e culinaria, grazie in particolare alle eccellenti cantine vitivinicole che animano il territorio, riconosciute e apprezzate per il loro pregio da importanti estimatori italiani e stranieri. La spontaneità dei luoghi e il talento per l’accoglienza, rendono Minervino un borgo incantevole: impreziosito da rilevanti monumenti storico-artistici e, sicuramente, dalla gentilezza degli abitanti e dalla professionalità degli operatori turistici.

L’identità storica di Minervino di Lecce riecheggia nella bellezza del borgo antico, abbellito da eleganti architetture realizzate attraverso l’uso della caratteristica pietra locale. La chiesa parrocchiale, dedicata a San Michele Arcangelo, è in grado di unire la semplicità della tradizione edilizia di Terra d’Otranto alla ineccepibile destrezza dei maestri scalpellini salentini. Il rosone domina la facciata della chiesa, facendo mostra dei rigogliosi intagli che adornano con opulenza l’intera area perimetrale, in una suggestiva circonferenza di elementi a foglia d’acanto e motivi vegetali. Altre scolpiture sono poste sull’architrave dell’entrata laterale, posizionata sul versante di Piazza Umberto I.

In cima troneggia la statua di San Michele, titolare della chiesa e protettore della città. Monumentale è il progetto edilizio dell’abside, visibile dall’esterno nelle sue forme possenti e ricche di riferimenti al gusto antiquario. L’interno dell’edificio si articola in una navata unica, e sui lati fanno sfoggio gli altari in pietra, adornati con cura dalla devozione e dalla pìetas popolare. In piazza 4 novembre, si incontra la chiesa di Sant’Antonio da Padova. Fanno mostra all’esterno la sobrietà e la semplicità edilizia, linearità interrotta dagli ordini delle arcate del complesso conventuale. Un tempo la chiesa era annessa al Convento dei Padri Minori Riformati nei cui locali, restaurati di recente, sono conservate numerose opere di particolare fregio artistico.

Passeggiando nel borgo antico di Minervino si incontra piacevolmente la storia del luogo. Risalta, infatti, il solenne Palazzo Ducale dei Venturi, non a caso chiamato dagli abitanti “Castello Nuovo”, in relazione alla sua funzionalità difensiva e di rappresentanza del potere feudale. L’opulenza della famiglia Venturi traspare anche nell’antica casa palazzata sita in via Castello. Dalle forme austere e lineari spicca il portale bugnato, dove campeggia in cima la storica arme araldica del casato. È facile smarrirsi in queste bellezze monumentali, dove si fa viva l’attenzione alla cura e alla valorizzazione del patrimonio culturale, virtù che rendono il paesaggio urbano di Minervino ricco di suggestive emozioni e di incantevoli scenari d’arte.

città @perte in rete

SEDE LEGALE
Via A. Volta 21 - 73055 RACALE (LE) ITALIA
SEDE OPERATIVA
Via Dei Pellai 52 - 73039 TRICASE (LE) ITALIA

 

TEL. (+39) 0833 77 15 79
FAX. (+39) 0833 77 15 79
MAIL. info@opencitiesonline.com